Pizza napoletana in casa con farina VESUVIO in 12h

Print Friendly, PDF & Email

Oggi prepariamo la pizza napoletana in casa, lo faremo aiutandoci con la planetaria e utilizzando la farina tipo 0 “Molino Vigevano Vesuvio”, una farina con una forza W270/290, adatta quindi a medie lievitazioni. Si tratta di una farina con germe di grano vitale studiata per la perfetta realizzazione di impasti leggeri e alveolati donando volume e gusto alle creazioni in cucina.

Andremo a realizzare un impasto al 70% idratazione e per la cottura userò il forno Ariete 909, che ho starato per dei test e permette di raggiungere i 420°. In più al suo interno ho sostituito la pietra refrattaria di base con biscotto Fiesoli, il quale permette una cottura omogenea aiutando ad evitare la bruciatura del fondo.

RICORDA DI PROVARE ANCHE:

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione11 Ore
  • Tempo di cottura3 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno e Primavera

Passaggi

1- Partiamo dalla farina, versiamola nel cestello, inseriamo il lievito e misceliamo.

2- Versiamo a filo l’acqua e misceliamo (teniamone da parte un po’).

3- Quando l’impasto comincia a prendere forma, versiamo il sale e continuiamo a miscelare.

4- Aggiungiamo a filo l’acqua e impastiamo finché l’impasto risulta incordato.

5- Tiriamo via l’impasto dal cestello e chiudiamolo con una serie di pieghe, poi copriamo con un panno umido per 10 minuti.

6- Dopo 10 minuti l’impasto si sarà leggermente “rilassato” e avrà creato una maglia glutinica migliore, facciamo nuovamente una serie di pieghe e poi pirliamo l’impasto mettendo successivamente in un contenitore a lievitare per 8h a temp. ambiente.

7- Dopo 8h procediamo con lo staglio dell’impasto in 3 panetti da 245 g circa.

8- Formiamo le palline e mettiamole in un contenitore a lievitare per 3h.

9- Dopo 3h accendiamo il forno Ariete al max e stendiamo l’impasto dei panetti schiacciando con le dita l’interno del panetto e delineando con le dita il cornicione, senza schiacciarlo.

10- Condiamo a nostro piacimento il disco di pasta e inforniamo per un paio di minuti cercando di aprire il meno possibile il forno, che causerebbe un abbassamento della temperatura.

Buon appetito!

Entra a far parte della community di @foodandnature_, realizza la ricetta e condividila con l’hashtag #mevenutavoglia. Mostreremo le tue creazioni nella nostra gallery.
Segui le ricette nel canale Whatsapp, ti aspetto!

In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

Pubblicato da Salvatore Mancini

Appassionato di graphic design, cucina e orto sul balcone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!